giovedì 9 luglio 2009

Michael Jackson innocente


Michael Jackson innocente Evan Chandler che nel 1993 accusò Jacko di pedofilia oggi confessa la verità: "Non mi ha mai fatto nulla"


Evan Chandler, il grande accusatore di Michael Jackson che nel 1993 infangò la fama dell’artista dicendolo “pedofilo”, soltanto oggi dopo circa 16 anni si è deciso a dire la verità: “Michael Jackson non mi ha fatto nulla, è stato mio padre, mentì per non essere più poveri”. La confessione arriva con 16 (sedici) maledetti anni di ritardo, 16 anni in cui Michael Jackson è stato accusato di tutto e di più. Nel lontano 1993 Chandler accusò il Re del Pop di essere un pedofilo, si confessò ad uno psichiatra e poi alla polizia: parlò esplicitamente di “sesso orale”, fornendo persino una presunta e dettagliata descrizione dell’organo genitale di Jacko. Chandler si era inventato tutto: dalle molestie alla descrizione del sesso di Michael.
Alla fine Michael Jackson è stato costretto a tirare fuori qualcosa come 22 milioni di dollari. L’accusa pesò in maniera più che tragica su Jacko, che da allora cominciò a far uso di antidolorifici. Ma questa notizia è da prendere con le pinze. E’ invece assodato fuor di ogni ragionevole dubbio che le accuse di Evan Chandler costarono a Michael Jackson la fama, la fortuna, la musica, il suo essere artista. L’accusa infamante fece sprofondare Michael in un baratro da cui non gli fu più possibile riemergere. Anche Quincy Jones si tirò indietro, con diplomazia ma in ogni caso si chiamò "fuori" e abbandonò Michael. Nel 2001 è stata poi la Sony a licenziare Jacko: la scusa quella che il suo ultimo album, “Invincible” aveva venduto solamente 8.000.000 di copie. L’album non fu promosso, ma vendette comunque 8 milioni di copie. La critica estera, e non, disse peste e corna dell’ultimo album in studio di Jacko: ma oggi è caccia all’album, anche a “Invincible”. Così se appena ieri l’altro gli album di Michael Jackson erano nei megastores a mid-price, oggi non più, oggi sono stati tutti a prezzo più che pieno. Superfluo sottolineare che riuscire a trovare un cd di Jacko, or come ora, è un’impresa impossibile. Qualcuno vende in privato e a prezzi da strozzino-necrofilo. Evan Chandler dichiara: “Non ho mai voluto distruggere l’immagine di Michael Jackson, ma mio padre mi ha costretto a mentire. Ora posso solo dire quanto mi dispiace, Michael, e chissà se potrà mai perdonarmi”. Troppo tardi. Troppo davvero. Forse Jacko, da lassù se un Paradiso c’è, forse lui sì. Ma noi che siamo dei semplici uomini non potremo mai dimenticare che chi ha contribuito a distruggere, a fare letteralmente a pezzi un uomo innocente e un artista, è stato Evan Chandler, un ragazzino sì, che però ha taciuto la verità per ben 16 anni, e che solo dopo la tragica morte di Jacko si è deciso a confessare la verità. Serve a poco, a nulla dire oggi: “Ora per la prima volta sento di non poter continuare a mentire a cuor leggero. Michael Jackson non mi ha fatto nulla, è stato mio padre, mentì per non essere più poveri”.Ovviamente per rilasciare queste dichiarazioni a diversi giornali, spero non siate tanto ingenui da credere che Evan Chandler l’abbia fatto per amore della Verità: si è fatto pagare, sull’unghia e profumatamente.
aggiunta mia: TU SEI SOLO UN BASTARDO E TUO PADRE PEGGIO DI TE. SPERO CHE LA GIUSTIZIA IN TERRA, PER IL MOMENTO, TI FACCIA PAGARE IL MALE CHE HAI FATTO A UN UOMO INNOCENTE. E SPERO KE LA TUA COSCIENZA BRUCI ALL'INFERNO.

2 commenti:

Anonimo ha detto...

leggere l'intero blog, pretty good

Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie

NON ABBANDONATE GLI ANIMALI

NON ABBANDONATE GLI ANIMALI
Un amico è per sempre.......

Sex crimes and the Vatican

Loading...

i miei amori a 4 zampe

i miei amori a 4 zampe
Dalik

Kjra

Kjra
Kjra 01-06-1997 / 17-08-2013

Zeus

Zeus
ci ha lasciato l'8 Marzo 2012